Provincia Autonoma di Trento - Marchi di sostenibilità ambientale

Logo stampa
 
Ecoacquisti
Condividi: Facebook Twitter Google Buzz Delicious Okno Tecnorati
 
Siete in:  Home /  Eco PAT / Notizie in evidenza
 
 

La cena-spettacolo Zucchine d'Arabia a Levico il 27 febbraio e a Trento il 27 marzo 2014!

A grande richiesta, l'evento del progetto "Ecoristorazione Trentino" torna sulla scena per divertire e far riflettere sul "mangiare consapevole"

 

Dopo il debutto a Trento, la cena-spettacolo "Zucchine d'Arabia" torna a calcare le scene, ovvero le sale degli eco-ristoranti trentini. Di seguito le repliche messe in calendario:

  • martedì 25 giugno 2013 a Isera, presso la Casa del Vino della Vallagarina
  • giovedì 18 luglio 2013 a Predazzo, presso il Ristorante Miola
  • venerdì 2 agosto 2013 a Condino, presso la Locanda Borgo Antico
  • venerdì 11 ottobre 2013 ad Arco, presso l'Hotel Olivo
  • venerdì 18 ottobre 2013 a Pergine Valsugana, presso il Ristorante-pizzeria Antiche Contrade
  • giovedì 27 febbraio 2014 a Levico Terme, presso il Ristorante Prime Rose
  • giovedì 27 marzo 2014 a Trento, presso il Rifugio Maranza

Tutte le serate hanno inizio alle ore 19.30.

La partecipazione è aperta a tutti, residenti e turisti. Il costo è pari a 30 euro, per fruire dello spettacolo e di un un eco-menù completo, vini inclusi.

La prenotazione è obbligatoria e va effettuata direttamente presso il ristorante che ospita la cena-spettacolo.

 

 

La cena-spettacolo "Zucchine d'Arabia" è un evento unico nel suo genere e fornisce l'occasione per approfondire in modo divertente e ironico i temi della ristorazione sostenibile, attraverso la felice abbinata tra linguaggio teatrale e linguaggio gastronomico.

Lo spettacolo ruota intorno a quattro figure. Uno chef e una cameriera di un ristorante elegante di alta cucina alle prese con due coniugi, persone semplici, clienti ordinari senza particolari pretese, usciti a cena per festeggiare il loro anniversario, pensano di aver scelto il locale giusto, e invece, loro malgrado, saranno vittime dello chef, della cameriera e delle loro assurde proposte culinarie, fino a voler scappare dal locale senza poterlo fare.

Le situazioni sono esilaranti, e i clienti veri, che parteciperanno realmente alla cena-spettacolo, si scopriranno solidali con i due malcapitati avventori. Gli attori interagiranno con il pubblico e si creeranno situazioni ironiche. La finalità è di indurre i partecipanti, divertendoli, alla riflessione sul fatto che, quando ci si siede a tavola, non si deve essere semplicemente consumatori, ma tornare ad essere “mangiatori consapevoli”: cosa mangio, da dove viene questo cibo, come è stato prodotto?

Lo spettacolo è diretto da Maura Pettorruso e interpretato, oltre che da lei, anche da Giuliano Comin, Alessio Dalla Costa e Beatrice Uber. “Proprio leggendo le diverse buone azioni previste dal disciplinare Ecoristorazione Trentino – ha spiegato la Pettorruso – ho immaginato un modello di ristoratore opposto a quello virtuoso, un ristoratore così lontano dal territorio, dai prodotti che propone, inconsapevole di quello che offre, da sembrare addirittura grottesco, eccessivo”.

I momenti di recitazione avranno luogo tra una portata e l’altra. Il menù completo che proporranno gli eco-ristoratori ospitanti è realizzato esclusivamente con prodotti del territorio, a filiera trentina, per quanto possibile biologici.