Provincia Autonoma di Trento - Marchi di sostenibilità ambientale

Logo stampa
 
Ecoacquisti
Condividi: Facebook Twitter Google Buzz Delicious Okno Tecnorati
 
 
 

Ecoristorazione Trentino ISTITUTI ALBERGHIERI

Ecoristorazione Trentino ISTITUTI ALBERGHIERI

 

Dal 2017 il disciplinare Ecoristorazione Trentino è applicabile anche al servizio di ristorazione negli Istituti Alberghieri.

Le azioni obbligatorie sono 11:

  1. Portate a filiera trentina: Garantire e promuovere quindicinalmente una proposta di “menù a filiera trentina" le cui portate siano preparate ciascuna con almeno 1 ingrediente principale derivante da filiera trentina*. In alternativa, garantire e promuovere quotidianamente almeno una portata preparata con almeno 1 ingrediente principale derivante da filiera trentina.
  2. Alimenti biologici: Inserire quindicinalmente nel menù almeno 3 tra ingredienti principali, alimenti o bevande certificati da agricoltura biologica, facendo in modo che quotidianamente ne sia presente almeno 1, comunicando opportunamente tale scelta agli utenti.
  3. Confezioni monodose: Eliminare, ove non richieste per legge, tutte le confezioni monodose, ad eccezione di:
     zucchero (se in bustine monodose di carta), maionese, ketchup, senape, salse da condimento, infusi e cialde per il caffè decaffeinato non in plastica.
  4. Prodotti monouso: Eliminare tutte le stoviglie monouso (bicchieri, piatti, forchette, ecc.).
  5. Asporto cibo non consumato: Offrire agli utenti esterni la possibilità di portare a casa cibo e bevande avanzate utilizzando l'apposito contenitore indicato dalla Provincia autonoma di Trento (o simili), comunicando tale possibilità in forma scritta ed evidente.
  6. Acqua da bere: Informare l’utente della possibilità di richiedere acqua di rete specificandolo nel menù e, come eventuale unica alternativa all’acqua di rete, offrire acqua in bottiglia esclusivamente di vetro con vuoto a rendere da filiera trentina (naturale e frizzante).
  7. Mini-porzioni: Offrire all’utente la possibilità di ordinare porzioni ridotte per qualunque portata per la quale sia possibile, comunicando tale possibilità in forma scritta ed evidente.
  8. Raccolta differenziata: Svolgere la raccolta differenziata nell’Istituto, in accordo con le modalità di raccolta vigenti sul territorio in cui viene erogato il servizio.
  9. Illuminazione: Utilizzare solo sistemi di illuminazione a rendimento energetico di classe A (Direttiva 98/11/CE).
  10. Prodotti per le pulizie: Utilizzare per le pulizie almeno 2 linee di prodotti ecologiche certificate (Ecolabel o etichetta ambientale assimilabile), identificate tra: detersivo pavimenti, detersivo piatti, detersivo lavastoviglie, detersivo superfici, panni lavapavimenti e superfici, sgrassatori, detergente lavamani e detergente lavamani professionale.
  11. Informazione: informare utenti e portatori d’interesse del possesso del marchio Ecoristorazione Trentino e dell’impegno e delle buone pratiche ad esso connesse

Le 29 azioni facoltative, invece, assegnano ciascuna un punteggio: per ottenere il marchio, il servizio di ristorazione deve raggiungere il punteggio minimo complessivo, pari a 24 punti sui 76 a disposizione.

Per conoscere in dettaglio ciascuna azione, si può consultare il disciplinare riportato in calce alla pagina.

Per richiedere il marchio Ecoristorazione Trentino Istituti Alberghieri, è sufficiente compilare l’apposito modulo, anch’esso riportato in calce alla pagina.

Per maggiori informazioni o richieste di supporto tecnico, è attivo il servizio di Help Desk gratuito della Provincia autonoma di Trento.

Per conoscere chi sono i possessori del marchio Ecoristorazione Trentino Istituti Alberghieri, è possibile consultare il database dei possessori del marchio, inserendo "Istituti Alberghieri" nella "tipologia di esercizio".