Provincia Autonoma di Trento - Marchi di sostenibilità ambientale

Logo stampa
 
Ecoacquisti
Condividi: Facebook Twitter Google Buzz Delicious Okno Tecnorati
 
Siete in:  Home /  Eco PAT / Notizie in evidenza
 
 

19/03/2012 - Ecoacquisti, i dati del monitoraggio 2011

Raccolti da tutti i gruppi della Distribuzione Organizzata aderenti al progetto.

 

I dati riguardano tutti i punti vendita in possesso del marchio Ecoacquisti alla data del 31 ottobre 2011 (esclusi quelli di proprietà delle associate Sait), con riferimento al periodo 1 gennaio 2011-31 ottobre 2011. I dati sono stati forniti dalle seguenti imprese della Distribuzione Organizzata trentina: Conad-Dao (per le associat;: 32 punti vendita in possesso del marchio Ecoacquisti al 31 ottobre 2011), NaturaSì-L’Origine (3), Orvea (2), Poli (32), Sait (25), Trento Sviluppo (2).[1]

  1. N. di punti vendita con sacchetti riutilizzabili a disposizione: 96 (100%)
  2. Percentuale di sacchetti riutilizzabili venduti in rapporto ai sacchetti venduti complessivamente[2]: 10,9%[3]
  3. N. di punti vendita con ricariche liquide concentrate di detersivi/detergenti a scaffale: 96 (100%)
  4. Percentuale di ricariche liquide concentrate di detersivi/detergenti vendute in rapporto alle confezioni di detersivi/detergenti vendute complessivamente[4]: 9,5%
  5. N. di punti vendita che praticano il vuoto a rendere (e con quanti e quali prodotti): 96 (100%) (acqua, latte, birra, bibite, succhi di frutta, vino)
  6. Litri (di acqua, di vino, di latte) venduti con vuoto a rendere[5]: 829.287 (ovvero 8.638 per punto vendita, ovvero 864 mensili per punto vendita)
  7. N. di punti vendita con pile ricaricabili a scaffale: 93 (96,9%)
  8. Percentuale di pile ricaricabili vendute in rapporto alle pile vendute complessivamente[6]: 1,5%
  9. N. di punti vendita che cedono alimenti prossimi alla scadenza ad associazioni onlus: 59 (61,5%)
  10. Kg di alimenti prossimi alla scadenza ceduti ad associazioni onlus: 268.610 (ovvero 4.553 per punto vendita, ovvero 455 mensili per punto vendita)
  11. N. di punti vendita con erogatori di detersivi sfusi (e con quanti e quali prodotti): 39 (40,6%)
  12. Percentuale di litri di detersivi venduti sfusi in rapporto ai detersivi venduti complessivamente[7]: 19,8%
  13. N. di punti vendita con erogatori di vino sfuso: 8 (8,3%)
  14. N. di punti vendita con referenze Ecolabel a scaffale: 69 (97,2%)[8]
  15. N. di confezioni di prodotti Ecolabel vendute: 111.266 (ovvero 1.613 per punto vendita, ovvero 161 mensili per punto vendita)
  16. N. di punti vendita con pannolini lavabili a scaffale: 15 (15,6%)
  17. Percentuali di confezioni di pannolini lavabili vendute in rapporto alle confezioni di pannolini vendute complessivamente[9]: 7,3%
  18. N. di punti vendita con gasatori per l’acqua a scaffale: 90 (93,8%)
  19. Variazione percentuale dei gasatori venduti rispetto all’anno precedente: + 2,9%[10]



[1] Per gli indicatori richiedenti una percentuale, si è proceduto a ricavarla facendo la media delle percentuali fornite dalle singole imprese ponderata sul numero di punti vendita coinvolti per ciascuna di esse.

[2]Calcolato solo su i punti vendita che vendono sacchetti riutilizzabili

[3]Dato non fornito per i 32 punti vendita Conad-Dao.

[4]Calcolato solo su i punti vendita che vendono ricariche liquide concentrate di detersivi/detergenti

[5]Dato fornito sommando i litri di vino, acqua e latte.

[6]Calcolato solo su i punti vendita che vendono pile ricaricabili

[7]Calcolato solo su i punti vendita che vendono detersivo sfuso

[8]Dato non fornito per i 25 punti vendita Sait

[9]Calcolato solo su i punti vendita che vendono pannolini lavabili

[10]Dato non fornito per i punti vendita NaturaSì-L’Origine (3), Orvea (2) e Trento Sviluppo (2).